Sistema azimutale

 

azimut-2


Il sistema azimutale (chiamato anche altazimutale o orizzontale) è un sistema di coordinate astronomiche in cui si sceglie come direzione fondamentale la verticale alla superficie terrestre passante per l'osservatore (o). I due poli sono quindi lo zenit e il nadir. Il piano fondamentale è il piano dell'orizzonte astronomico. E' un sistema locale perché dipende dalla posizione dell'osservatore.

cerchi ausiliari sono chiamati cerchi di altezza o cerchi verticali. Un cerchio verticale è quindi un cerchio massimo che passa per lo zenit e il nadir.

La linea verticale divide il cerchio verticale in due semicerchi verticali o semplicemente verticali.  Il semicerchio verticale che passa per un astro (es. zenit-T-nadir) si chiama verticale dell'astro.

Il verticale nord è il verticale che contiene il polo nord celeste (zenit-N-NORD-nadir dove N è il nord celeste e NORD è il punto cardinale nord). Il verticale sud è il verticale che contiene il polo sud celeste.(zenit-SUD-S-nadir). Con il termine piede del verticale si intende un punto di intersezione tra un verticale e l'orizzonte (ad esempio il punto B è il piede del verticale dell'astro T).

Azimut (A): è l'ascissa sferica di questo sistema. L'azimut dell'astro T è l'arco di orizzonte (A) compreso tra il punto cardinale NORD e il piede del verticale (B) dell'astro. Si misura in gradi partendo dal punto cardinale NORD in senso orario da 0° a 360°. Nel nostro disegno, l'azimut dell'astro T è l'arco A.

Una convenzione, ormai in disuso, è quella di misurare l'azimut partendo dal punto cardinale SUD, sempre in senso orario (vedi l'ultima immagine di questa pagina).

Un verticale è il luogo dei punti, sulla sfera celeste, che hanno lo stesso azimut.

Altezza (h): è l'ordinata sferica di questo sistema. L'altezza dell'astro T corrisponde alla distanza sferica (arco h) dell'astro dall'orizzonte. Si esprime in gradi con valore positivo verso lo zenit (da 0° a +90°) e negativo verso il nadir (da 0° a -90°). 

Nel sistema azimutale entrambe le coordinate (azimut e altezza) delle stelle variano sensibilmente con il passare del tempo a causa del moto di rotazione della Terra. 

distanzazenitale2b-aL'arco complementare dell'altezza si chiama distanza zenitale (arco z). 

Risulta quindi:

z = 90°-h

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I punti sulla sfera celeste cha hanno uguale altezza formano un cerchio minore detto almucantarat o almicantarat.


N.B.: in quest'ultimo disegno si rappresenta l'azimut (arco A) contato a partire dal punto cardinale SUD come si usava in astronomia.