Zodiaco: segni e costellazioni

La Terra, nel suo moto di rivoluzione percorre un'orbita ellittica attorno al Sole. Di conseguenza, a noi sembra che sia il Sole, di giorno in giorno, a spostarsi rispetto alle "stelle fisse" lungo un percorso circolare. Il percorso del moto annuo apparente del Sole sulla sfera celeste si chiama eclittica. La zona sferica larga 16° e bisecata dall'eclittica (da 8° a nord a 8° a sud dell'eclittica) viene chiamata fascia dello zodiaco o fascia degli animali. Essa è percorsa dalla Luna e dai pianeti le cui orbite non si discostano di molto dal piano dell'eclittica. E' tradizionalmente divisa da 12 meridiani di eclittica in 12 parti uguali di 30° di longitudine ciascuna, chiamate segni dello zodiaco. I segni dello zodiaco conservano i nomi delle costellazioni che li occupavano oltre 2000 anni fa. A causa della precessione degli equinozi, la fascia dello zodiaco e la sua divisione in segni legata al punto vernale, è slittata da allora in senso retrogrado di circa 30° e di conseguenza i segni contengono all'incirca le costellazioni contigue più orientali.
I segni dello zodiaco hanno sempre giocato un ruolo fondamentale nella mitologia e nell'astrologia conservando i loro antichi nomi. Per fare un esempio, l'espressione "il Sole è nel segno dell'Ariete" significa che il Sole ha appena attraversato il punto vernale, la sua longitudine eclittica è compresa tra 0° e 30°, si trova (molto probabilmente) nella costellazione dei Pesci ed è iniziata la primavera boreale.