Tracciare la linea meridiana con i cerchi indù

Metodo dei cerchi indù

La linea meridiana segna la direzione Nord-Sud. Nel momento del mezzogiorno vero, l'ombra di uno gnomone verticale si trova nella direzione della linea merdiana. 

Con il seguente metodo è possibile tracciare su un pavimento orizzontale la direzione della linea meridiana. Lo strumento che costruiamo è una meridiana vera e propria, capostipite dei più complessi orologi solari.

1) Su una superficie orizzontale si disegnano alcuni cerchi concentrici e, nel loro centro comune si colloca un bastoncino verticale (gnomone).

 

mattina

2) Di mattina, una o due ore prima del  mezzogiorno solare, si attende che l'apice dell'ombra dello gnomone coincida con una qualsiasi delle circonferenze. Si traccia un segno su quel punto della circonferenza. La lunghezza dell'ombra è strettamente legata all'altezza del Sole in quel momento.

pomeriggio

3) Si ripetere l'operazione dopo il mezzogiorno solare: quando l'apice dell'ombra cade sulla stessa circonferenza, si traccia un altro segno su quel punto.

lineameridianatracciata

4) Si uniscono tra loro i due punti segnati disegnando un segmento. La linea meridiana è la retta che passa tra il centro dei cerchi e il punto medio di questo segmento.

Il principio di costruzione si basa sul fatto che l'apice dell'ombra dello gnomone, a causa del moto apparente del Sole lungo l'arco diurno, percorre sul piano orizzontale una curva simmetrica rispetto alla direzione NORD-SUD.

conica diurna

Trovando una coppia di punti simmetrici appartenenti a questa curva e conoscendo uno dei punti del suo asse (il centro dei cerchi) si determina la direzione dell'asse. Tale conica, alle nostre latitudini e sul piano orizzontale, è di solito un ramo di iperbole, ma degenera in una retta (la retta equinoziale EST-OVEST) nei due giorni dell'equinozio (vedi linea diurna e, in particolare la spiegazione delle linee diurne della meridiana orizzontale per un approfondimento)

Vedi anche: determinazione della culminazione del Sole