E’ il ramo dell’astronomia che si occupa della misurazione accurata delle direzioni, delle distanze e dei movimenti dei corpi celesti. Si occupa della definizione dei sistemi di riferimento sia nello spazio che nel tempo e delle tecniche di misura, per mezzo dei quali si costruiscono i cataloghi stellari. Le informazioni astrometriche sono impiegate nello studio delle dinamiche del Sistema Solare e della nostra Galassia.

Si potrebbe far risalire la nascita dell’astrometria alla costruzione di un importante catalogo stellare, ad opera di Ipparco di Nicea, (190-120 a.C.) completato nel 129 a.C. e contenente 850 stelle la cui posizione fu registrata in base ad un sistema di coordinate. Dallo studio delle discordanze messe in evidenza dal confronto tra il suo catalogo e quelli precedenti di Timocaride di Alessandria e di Aristillo, Ipparco giunse alla scoperta della precessione degli equinozi.

Le tecniche astrometriche si sono evolute raggiungendo livelli di precisione elevatissima e sono fondamentali in numerosi campi di studio, come ad esempio nella definizione delle scale delle distanze cosmiche, nella ricerca di pianeti extrasolari, nel tracciamento degli oggetti NEO (Near Earth Objects), eccetera.

Lascia un commento