L’amplitudine è una modalità di misura della posizione del punto del sorgere e del punto del tramonto di un astro.

In questo esempio le due amplitudini sono di genere nord perché i punti del sorgere e del tramonto si trovano a nord-est e a nord-ovest.

L’amplitudine ortiva è l’arco di orizzonte compreso tra il punto del sorgere e il punto cardinale est.  La distanza tra il punto del tramonto e il punto cardinale ovest si chiama invece amplitudine occasa. E’ convenzione distinguere le due amplitudini utilizzando il simbolo E per la prima e O (oppure W) per la seconda. Se il punto del sorgere si trova tra est e nord, e se il punto del tramonto tra ovest e nord, si aggiunge il simbolo N. Viceversa si aggiunge il simbolo S. Ad esempio, se l’azimut del punto del sorgere è 80°, l’amplitudine è ortiva e si indica così:

E 10° N

Se l’azimut del punto del sorgere è 100°, l’amplitudine è ortiva è indicata da:

E 10° S

Se l’azimut del punto del tramonto vale 260°, l’amplitudine occasa si indica:

W 10° S

Se l’azimut del punto del tramonto è 280°, l’amplitudine occasa sarà:

W 10° N

Due esempi di amplitudini e le loro relazioni con gli azimut.