L’orizzonte di un osservatore è il piano perpendicolare alla verticale che passa per l’occhio dell’osservatore. Tale piano, materializzato dalla superficie di un liquido in quiete, è il piano fondamentale su cui si basa il sistema azimutale. Con il termine orizzonte, in astronomia si intende non soltanto il piano, ma anche il cerchio massimo che si ottiene dall’intersezione del piano orizzontale con la superficie della sfera celeste.

Si definiscono diversi tipi di orizzonte. In particolare, l’orizzonte definito nelle righe precedenti è chiamato orizzonte apparente.

L’orizzonte vero o orizzonte astronomico di un osservatore è il piano perpendicolare alla verticale dell’osservatore, passante per il centro della Terra. Esso è parallelo all’orizzonte apparente.

Date le dimensioni relativamente piccole della Terra rispetto alle distanze dei corpi celesti, l’orizzonte apparente e l’orizzonte astronomico in prima approssimazione coincidono. Per misurazioni precise delle posizioni azimutali dei corpi celesti più vicini, per i quali l’effetto di parallasse diurna è sensibile, come ad esempio la Luna e i pianeti interni, è necessario tener conto della separazione di questi due piani.

orizzonte apparente e orizzonte astronomico orizzonte apparente e orizzonte astronomico
Orizzonte apparente (colore viola) e orizzonte astronomico (colore verde) L’orizzonte apparente e l’orizzonte astronomico in prima approssimazione coincidono

L’orizzonte fisico o naturale è invece la linea di confine tra il cielo e la superficie fisica della terra, vista da un qualsiasi osservatore il cui occhio possa spaziare in varie direzioni. La porzione di cielo visibile al di sopra dell’orizzonte fisico dipende dalla quota dell’osservatore sul livello del mare e dalla rifrazione atmosferica le quali provocano, rispettivamente, l’aumento delle dimensioni della porzione di sfera celeste visibile (depressione dell’orizzonte) e una variazione dell’altezza degli astri (essi sorgono apparentemente in anticipo e tramontano in ritardo, anche di un paio di minuti).