In questo diagramma orario si rappresentano gli angoli del tempo solare vero e del tempo solare medio. Entrambe le scale sono contate dal meridiano inferiore. La loro differenza è l’equazione del tempo.

Chiamato anche tempo medio oppure ora media, è l’angolo orario del Sole medio al quale si aggiungono 12 ore. L’aggiunta di 12 ore serve per scopi civili: in questo modo il cambio di data avviene a mezzanotte. Il tempo medio, a differenza del tempo solare vero, è una scala di tempo “praticamente” uniforme. Il tempo solare vero è il tempo misurato dagli orologi solari e si basa su un’unità di tempo (il giorno solare vero) che varia perché dipende non solo dalla velocità di rotazione della Terra ma anche dalla posizione della Terra lungo la sua orbita attorno al Sole.  Il tempo medio invece è basato sul giorno medio, un’unità di tempo definita matematicamente, uguale alla media di un gran numero di giorni veri, praticamente costante. E’ anche il tempo misurato dagli orologi meccanici. La differenza tra il tempo vero e il tempo medio è chiamata equazione del tempo.

La non uniformità del tempo solare era già noto ai Babilonesi e Tolomeo, nel terzo libro dell’Almagesto, discusse il problema dell’irregolarità del moto del Sole lungo l’eclittica e tabulò la differenza tra tempo vero e tempo medio. L’ora segnata dagli orologi solari è stato comunque il riferimento più importante fino alla fine del XIX secolo. Il tempo solare medio però, che fino alla seconda metà del XVII secolo rimaneva ancora una curiosità astronomica, divenne sempre più importante nella vita civile parallelamente al perfezionamento degli orologi meccanici e alle necessità di una navigazione astronomica sempre più precisa. Nel 1884 l’International Meridian Conference di Washington adottò il tempo medio di Greenwich (GMT) come standard internazionale utilizzato per sincronizzare tutti gli orologi del mondo. Lo sviluppo degli orologi atomici della seconda metà del secolo scorso portò alla definizione e all’adozione delle attuali scale di tempo universale derivate dal tempo medio: la scala UT1, strettamente legata a precise misurazioni della velocità di rotazione terrestre e al scala UTC (tempo universale coordinato) in base al quale sono regolati i nostri orologi e sono definite le ore civili di tutto il mondo.

 

 

 

 

Lascia un commento